Stranger Things è ormai una serie tv che ha appassionato milioni e milioni di telespettatori provenienti da tutto il mondo. Essa è stata prodotto in America e messa a disposizione per la piattaforma streaming Netflix.
Inutile dire che l’entusiasmo della serie è nato sin dalla prima messa in onda del primo episodio e forse ciò è dovuto alla bravura con cui la serie è stata pubblicizzata.

Stranger Things
La serie è ambientata negli anni Ottanta in una città fittizia situata nello Stato americano dell’Indiana. Come protagonisti vi è un gruppo di bambini che cercano un loro amico scomparso, ma l’aspetto più intrigante è l’apparizione di una bambina con poteri psichici scappata da un laboratorio in cui probabilmente svolgevano esperimenti su di lei.
La prima stagione è stata pubblicata su Netflix nel 2016 e i primi episodi si concentrano sulla presentazione dei vari bambini del gruppo, in modo da presentare il tutto per il momento clue della stagione. Il dodicenne Will Byers, componente del gruppo di ragazzini, sparisce in circostanze misteriose.

Nello stesso momento, però, un vicino laboratorio segreto viene colpito dall’attacco di una strana creatura e grazie alla confusione provocata da tutto ciò, una bambina vittima di esperimenti presso questo laboratorio riesce a scappare.
Durante la sua fuga, inseguita da alcuni agenti del laboratorio, Undici cosi’ chiamata per il suo numero identificativo tatuato sul braccio, si imbatte nel trio di ragazzini in cerca del loro amico.

Mike stabilisce un legame particolare con lei e accetta di nasconderla a casa sua. Undici, intanto, avvisa i ragazzi che Will è finito in una sorta di universo parallelo popolato da creature mostruose a causa di un rapimento attuato da una di queste.

Le ricerche da parte della polizia, intanto, vengono ostacolate dal laboratorio segreto che decide di mettere in scena una finta morte del ragazzino per nascondere la verità. Il bambino scomparso, però, riesce a mettersi brevemente in contatto con la famiglia che sta vivendo esperienze soprannaturali e che per questo decide di iniziare ad investigare insieme ai tre amici di Will.

La seconda stagione, invece, è stata rilasciato nel 2017 ed è inutile dire che anch’essa ha riscosso un successo clamoroso. La stagione inizia con delle visioni del mondo parallelo da parte di Will, mentre il laboratorio torna in perfetta funziona grazie al dottor Owens che cerca di limitare sempre più l’invasione di queste creature mostruose.

Purtroppo il dottore non riesce nel suo intento e la città viene invasa dai mostri contro i quali cercheranno di combattere Undici insieme ai suoi amici.

Inutile dire che l’interpretazione degli attori è impeccabile, caratteristica acquisita grazie ad anni e anni di esperienza. Ricordiamo, infatti, la famosa Winona Ryder che interpreta la madre di Will e che abbiamo già visto in alcuni dei famosi film di Tim Burton. I bambini, invece, sono stati interpretati da giovanissimi attori emergenti che rivedremo sicuramente in altre occasioni in quanto si tratta di bambini notevolmente talentuosi.

La serie tv è stata oggetto di una impressionante produzione e pubblicità e forse deve il suo successo anche a questo. La critica, infatti, l’ha accolta molto positivamente in quanto la rappresentazione della trama è stata impeccabile. Forse, proprio per questo motivo, la serie ha attirato un pubblico giovanissimo che comprende ragazzini dai 14 ai 18 anni, considerando che non è semplice unire un mondo fittizio a quello reale.

Infine, nel dicembre del 2017 è già arrivata la notizia seconda la quale a breve inizieranno le riprese della terza stagione per placare gli animi dei più appassionati. Si sa già che quest’ultima stagione sarà composta da 8 episodi che verranno girati a partire dalla metà di aprile. Per nostra sfortuna dovremo aspettare fino al 2019 per vedere un’altra stagione di questo giovane cult.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather