MortdecaiDal 19 febbraio scorso, nelle sale cinematografiche di tutta Italia è in proiezione il nuovo film di David Koepp con Johnny Depp protagonista: Mortdecai. Questa volta, l’eccentrico attore americano – che abbiamo imparato a conoscere in dozzine di film diversi ogni volta con un aspetto differente e con una capacità straordinaria di adattarsi al suo nuovo ruolo –  si mostra al suo pubblico nei panni di un mercante d’arte che si trova inguaiato con tasse non pagate e con un matrimonio in crisi. Per questo accetta la richiesta dei servizi segreti inglesi, aiutandoli a catturare il responsabile della sparizione di un Goya pregiato che, fra l’altro, sembrerebbe nascondere in se le istruzioni per ritrovare un tesoro nazista in oro, creduto perso per sempre.

Questa commedia di vecchio stile tenta di catturare l’attenzione del pubblico e della critica con uno stile tutto suo, di stampo comico (tipico humor inglese) sfruttando anche la capacità di Depp di enfatizzare alcune situazioni con la mimica facciale e la costante presenza di Jock (interpretato da Paul Bettany), la fedele guardia di scorta di Mortdecai, che funge da “spalla” al personaggio principale. Nonostante tutto, però, il film non ha riscosso il successo sperato, sia in America dove si è rivelato un vero e proprio flop, sia in Italia dove ad oggi ha incassato solo poco più di un milione e trecento mila euro (l’animazione appena uscita “Spongebob” ha già incassato quasi il doppio!). Comunque, non è detto che a tutti faccia lo stesso effetto e se prossimamente verrà proposto magari a prezzo scontato (vedi le prossime cinepromozioni) perché non dargli un’occhiata lo stesso? Dopo tutto Johnny Depp è lo stesso di “Edward mani di forbice”, di  “Ichabod Crane” nel Mistero di Sleepy Hollow, di “Willy Wonka” nella Fabbrica di Cioccolato o di Jack Sparrow nella saga dei Pirati dei Caraibi. Perchè non dovrebbe stupirci anche questa volta?

 Ecco per voi un assaggio del film.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather