gonegirlL’Amore Bugiardo – Gone Girl. Curiosando fra i palinsesti dei cinema di questa settimana, sono rimasta incuriosita da questo titolo che non ha avuto un battage pubblicitario particolare ma che tutto sommato mi sembra interessante anche perché il protagonista maschile è interpretato da Ben Affleck che io amo molto come attore e la regia è affidata a David Fincher. La protagonista femminile, invece, è Rosamund Pike. In effetti, in America (dove è uscito già nel mese di ottobre scorso) il film ha registrato un primato d’incassi, quindi è facile pensare che anche in Italia la pellicola riscuoterà molto successo.

Ciò che mi ha colpita, è la storia che trovo molto attuale visti i fatti di cronaca che, purtroppo, quotidianamente viviamo ed i risvolti delle vicende stile giallo Agatha Christie spingono il pubblico ad arrivare alla fine del film, ansioso di aggiungere dettagli che svelino finalmente tutti i retroscena. Nick ed Amy sono una delle tante coppie sposate di New York City che vengono messe alla dura prova dalla crisi economica degli ultimi anni. La loro felice esistenza viene intaccata nel momento in cui entrambe perdono il lavoro e decidono quindi di trasferirsi nel Missouri, nel paese natale di Nick, per ricostruirsi un futuro: lui apre un bar insieme con la sua sorella gemella, lei inizia una vita da casalinga frustrata e sempre più paranoica. Il loro matrimonio viene incrinato dall’infedeltà dell’uomo e dall’astio sempre meno represso della donna che riporta sul suo diario personale. Nel giorno del quinto anniversario di matrimonio Amy scompare in circostanze che portano a pensare alla sua morte e all’occultamento di cadavere. I sospetti cadono subito su Nick, date le circostanze e le memorie del diario della moglie ritrovato dalla polizia insieme alle tracce di sangue ripulite in cucina e ad altri indizi molto evidenti. E’ qui che la suspance cresce e con essa la curiosità di arrivare alla soluzione del giallo…. e si perché alcune volte le apparenze ingannano e dietro a verità già scritte si nascondono storie ben più complesse….e così la gogna mediatica che ha già condannato Nick per il suo efferato crimine potrà essere smentita, forse, da un colpo di scena insperato.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmailby feather